I DOLCI DI CARNEVALE

CROSTOLI O GALANI? Chiamateli come volete, ma sono sempre gli stessi buonissimi dolci di Carnevale.

Per non parlare delle FRITTELLE! Roberta ce le prepara con la pasta choux, la pasta dei bignè.

DOSI per i GALANI:

Per ogni uovo:

  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 noce di burro circa 15 gr
  • 1 cucchiaio di vino bianco dolce e frizzante
  • 1 cucchiaio di grappa
  • 1 pizzico di sale
  • Farina Petra 5 del Molino Quaglia quanto basta per ottenere un impasto morbido
  • Olio di arachidi
  • Zucchero a velo

TENETE CONTO CHE PER SODDISFARE 4 PERSONE SONO NECESSARIE ALMENO 2 UOVA.

PASTA BIGNÈ PER LE FRITTELLE:

per 4 persone:

  • 150 gr di farina Petra 5
  • 50 gr di burro
  • 4 uova piccole
  • 1/4 di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 100 gr di cedro candito a cubetti
  • 100 gr di uvetta ammollata nella’acqua tiepida e aromatozzata nella grappa
  • 200 gr di zucchero semolato

PROCEDIMENTO:

Per i GALANI:

Sciolgo il burro a fiamma bassa.

Lo spengo con il vino e la grappa.

Batto le uova con lo zucchero e il sale.

Unisco il burro.

Unisco la farina setacciata e lavoro l’impasto fino ad ottenere una palla liscia.

L’avvolgo nella pellicola e la faccio riposare per almeno 10 minuti.

Riprendo l’impasto e lo stendo in un rettangolo.

Lo piego e lo ristendo facendo il giro dopo un piccolo riposo.

Ripeto l’operazione ancora 3 volte.

Questa lavorazione serve a far formare le caratteristiche bolle sulla superficie.

Stendo la pasta molto sottile con il matterello, ma potete usare tranquillamente la sfogliatrice.

Taglio la sfoglia a rombi e pratico una fessura al centro.

Scaldo l’olio in una padella profonda.

Friggo le strisce finché sono dorate.

Le scolo e le asciugo su carta assorbente.

Spolvero con zucchero a velo.

 

FRITTELLE  a base di PASTA CHOUX (BIGNÈ):

Faccio bollire l’acqua con il burro e il sale.

Tolgo la casseruola dal fuoco e aggiungo la farina setacciata mescolando con energia.

Rimetto sul fuoco.

Si formerà una palla che faccio asciugare.

Quando si stacca dal fondo della pentola è pronta.

Appena tiepida unisco le uova, uno alla volta, usando la frusta elettrica.

Aggiungo 100 grammi di zucchero, l’uvetta e il cedro.

Scaldo l’olio in una padella profonda.

Con l’aiuto di due cucchiai formo le frittelle e le scolo appena sono dorate.

Asciugo e rotolo nello zucchero semolato.

 


Seguite il Gusto di un Tempo anche su: