RIMINI – SIGEP 2017

UN’ESPLOSIONE DI GUSTO E PROFUMI

Si è svolta dal 21 al 25 gennaio la XXXVIII edizione del SIGEP, salone della gelateria, pasticceria e panetteria artigianale, abbinate al caffè e io c’ero!

Più di mille gli espositori tra produttori di materie prime, macchinari e accessori, un mondo meraviglioso per chi ama il cibo di qualità.

Mentre mio marito, inviato speciale, se ne va in giro per assaggi, io raggiungo lo stand del Molino Quaglia, azienda leader del settore. Chiara Quaglia e Piero Gabrieli, squisiti padroni di casa, mi accolgono facendomi subito indossare la famosa collana Petra. Ecco, adesso, mi sento davvero in famiglia; sono così felice!

Difficile descrivere l’atmosfera che si respira qui. È un insieme di professionalità, idee originali, accoglienza, allegria e rigore. Al centro, l’isola della pasticceria è un trionfo di colori e profumi. Rolando Morandin con la figlia Francesca realizzano panettoni a tre rinfreschi dolci e salati, mentre Lucca Cantarin, inconfondibile con i suoi occhiali arancioni, prepara brioches , crostate e biscotti con farine della linea Petra, macinate a pietra e con le nuove biologiche a cilindro. Giulia Miatto, invece, ci svela tutti i segreti della sfoglia TuttoBurro, MezzoBurro e ZeroBurro.

Nell’angolo della panetteria, Federica Rancinelli, Fabio Berton e Roberta Pezzella danno informazioni, distribuiscono lievito madre e sfornano ciabatte, pagnotte e zoccoletti. Non mancano le pizze, classiche e gourmet e le focacce: alta in teglia, pala romana e ligure.

Incontro due amiche speciali, Sara Papa e Francesca Romana Barberini. Che gioia riabbracciarle! Sara presenta una ricetta del suo ultimo libro “Il Pane della Vita”, il Pane a fette tostato con semi germogliati e una golosa anteprima, le barrette artigianali con semi germogliati. Snack sani e ricchi di vitamine e gusto.

Francesca, volto di Alice TV e del Gambero Rosso Channel, intervista 12 personaggi della pasticceria e della panificazione. Impossibile parlare di tutti. Io ho scelto Massimo Quaglia, fornaio e ristoratore di Sant’Urbano. Ci sentiamo subito in sintonia perché ci fa conoscere lo “schizzotto” con grasso e ciccioli d’oca e, io, di oca me ne intendo!

Nel pomeriggio è il turno delle food-bloggers di iFood, le più eleganti del web che presentano le loro specialità. Biscotti di Prato e biscottini al vin santo non hanno più segreti per me.

Ogni tanto mio marito torna dai suoi giri con generi di conforto: cioccolatini, bicchierini di tiramisu e dolcetti vari. Canta le lodi dei meravigliosi caffè che ha provato e mi trascina ad assaggiarne uno prodotto a Napoli. Davvero squisito. A Napoli ci sanno fare con il caffè.

Il tempo passa in fretta e arriva il tempo di tornare a casa. È stata una giornata bellissima.

farine petra

francesca e Andrea


Seguite il Gusto di un Tempo anche su: